You are here:  / ENTERTAINMENT / GERONIMO STILTON È TRANSMEDIALE ANCHE IN CINA

GERONIMO STILTON È TRANSMEDIALE ANCHE IN CINA

Raggiunti i 10 milioni di copie, la serie tv sarà presto disponibile in cinese.

In occasione della cerimonia che celebra il risultato di diffusione dei libri di Geronimo Stilton in Cina, Atlantyca ha annunciato la firma degli accordi per la distribuzione dei diritti TV della serie animata dedicata al famoso topo scrittore e per il licensing.

Ha avuto luogo il 10 gennaio a Pechino la cerimonia che ha celebrato la distribuzione in Cina 10 milioni di  copie dei libri Geronimo Stilton editi dall’editore cinese 21st Century Publishing House. Un risultato eccezionale che è stato festeggiato al Radisson Blu Hotel Beijing alla presenza del Vicepresidente della China Writers Association, Gao Hongbo, dell’ex Vicepresidente del Publishers Association of China ed ex Presidente del Chinese Board on Books for Young People, Hai Fei e del famoso autore per bambini e professore alla Shanghai Normal University, Professor Mei Zihan. Grazie a questo successo 21st Century Publishing House ha raggiunto il quarto posto nella classifica mondiale dei più famosi editori internazionali di Geronimo Stilton.

Alla cerimonia è stata invitata Claudia Mazzucco, Amministratore Delegato di Atlantyca e responsabile di Atlantyca China, l’unità di business basata a Pechino che per l’occasione ha annunciato anche la firma di due importanti deal con la società Pump Push Creative: il contratto per la distribuzione dei diritti audiovisivi della serie TV e il rispettivo mandato di agenzia per il licensing e merchandising.

L’evento è giunto a solo un mese di distanza dall’assegnazione dei China Awards, premiazione annuale delle aziende italiane che meglio hanno colto le opportunità del mercato cinese e delle aziende cinesi che meglio hanno colto le opportunità del mercato italiano. Proprio dell’ambito dei China Awards, Atlantyca è risultata infatti la vincitrice nella categoria Creatori di Valore – Prodotti/Settore Contenuti per Bambini, confermandosi leader di sviluppo nel quadrante asiatico.

Claudia Mazzucco, CEO di Atlantyca e già vincitrice del premio Capital Elite Donna Manager nell’ambito dei China Awards del 2010, ha così commentato: “I risultati di vendita dei libri di Geronimo Stilton in Cina ad opera dell’editore 21st Century Publishing House sono sorprendenti e ci riempiono di orgoglio. Confermano inoltre quanto la Cina sia alla ricerca di contenuti MADE IN ITALY per bambini. Per questo siamo entusiasti della nuova collaborazione con Pump Push che ha concluso la nostra distribution manager Alessandra Dematteis e che ci permetterà di raggiungere i bambini cinesi con la serie tv e di rendere transmediale anche in Cina il personaggio di Geronimo Stilton con un grande aumento di poplarità”.

Spiega Xiong Chi, Vice Chief Editor di 21st Century Publishing House: “La bellezza di Geronimo Stilton risiede nel fatto che ogni appassionante storia di questa serie propone valori positivi come l’onestà, il coraggio, la gentilezza, l’amore per la natura… Questi temi, condivisi da persone di tutto il mondo, possono aiutare i giovani lettori a creare i propri valori, che permettano loro di fare scelte positive per tutta la vita. Nel corso degli anni la property di Geronimo Stilton è cresciuta moltissimo in Cina. Proprio considerando l’eccellente reputazione e le ottime vendite delle Storie da Ridere, abbiamo firmato con Atlantyca anche per altre due serie, Supereroi e Viaggio nel tempo”.

Aggiunge Yujie Yang, CEO di Pump Push: “Come fan di lunga data di Geronimo Stilton, siamo entusiasti di essere partner di Atlantyca Entertainment su questa IP di fama mondiale. Non tutte le aziende ci conoscono perché siamo una piccola realtà. Ma possiamo fare grandi cose con creatività ed entusiasmo. Siamo sicuri che questa partnership rappresenterà un’altra storia di successo nel mercato cinese “.

Fondata a Milano nel 2007, ormai da un decennio Atlantyca è protagonista sul mercato internazionale con centinaia di storie Made in Italy esportate in tutto il mondo e, per la sola unità di business aperta a Pechino, con oltre 1300 accordi commerciali con più di 80 editori.