You are here:  / EVENTI / PITTI BIMBO CHIUDE CON BUYER IN LEGGERA CRESCITA (+1%) E OTTIMISMO PER IL SETTORE

PITTI BIMBO CHIUDE CON BUYER IN LEGGERA CRESCITA (+1%) E OTTIMISMO PER IL SETTORE

La 87° edizione di Pitti Bimbo, andata in scena a Firenze dal 21 al 23 giugno, si è conclusa con un numero di compratori in crescita dell’1%, sia sul fronte estero sia per i buyer italiani, raggiungendo le 5350 presenze (rispetto alle 5300 di un anno fa). Il numero di visitatori totali nei padiglioni della Fortezza da Basso è stato di circa 10mila presenze.

Tra le novità principali di questa edizione ci sono i lanci  di Alberta Ferretti e Gcds (entrambi in licenza a Daddato), Monnalisa presenta la collezione Lola Bunny, Sicem con un ampio stand dedicato a Trolls e Dragoin Trainer, Chicco festeggia il 60° anniversario con una mostra, gli UglyDolls interpretati da vari brand nell’ambito del progetto Fashion Comics by Alessandro Enriquez. E ancora, tornano Dolce e Gabbana con un’ installazione speciale vicino al Padiglione Centrale: a dare il benvenuto le sagome formato cartoon di Domenico Dolce e Stefano Gabbana.

“Il childrenswear – ha commentato Raffaello Napoleone, AD di Pitti Immagine – sta vivendo un momento di grande evoluzione, con un focus forte verso una dimensione di ricerca e di lifestyle sempre più accentuati, che Pitti Bimbo sta incoraggiando e valorizzando, anche con i nuovi progetti e le sezioni dedicate alla creatività emergente, al design e ai nuovi stili di vita, che di stagione in stagione ampliano ulteriormente i confini dell’universo bimbo”.

Questo e molto altro nel nostro Reportage.

« 1 di 4 »